Warning: "continue" targeting switch is equivalent to "break". Did you mean to use "continue 2"? in /home/aiigdb2x/public_html/OLD_gennaio2019/wp-content/plugins/revslider/includes/operations.class.php on line 2854

Warning: "continue" targeting switch is equivalent to "break". Did you mean to use "continue 2"? in /home/aiigdb2x/public_html/OLD_gennaio2019/wp-content/plugins/revslider/includes/operations.class.php on line 2858

Warning: "continue" targeting switch is equivalent to "break". Did you mean to use "continue 2"? in /home/aiigdb2x/public_html/OLD_gennaio2019/wp-content/plugins/revslider/includes/output.class.php on line 3708
Rivista – n.5 / 2007 - Aiig

Rivista – n.5 / 2007

2007 - n5
foto

L’EDITORIALE

Un grande convegno e quattro grandi soci d’onore

Gli “ingredienti” del successo: la generosa e intensa collaborazione fra gli organizzatori e la qualità dei lavori sul campo

Il 50° Convegno nazionale si è tenuto per la prima volta in Basilicata: questi due eventi sono già un motivo di grande soddisfazione. Inoltre Luigi Stanzione, presidente del comitato ordinatore, è stato mirabilmente affiancato da due vice-presidenti di grande valore scientifico: Pasquale Coppola e Lida Viganoni, cattedratici all’Università di Napoli “L’Orientale” e profondi conoscitori della regione, e da vari altri validi colleghi e collaboratori. I risultati di questo lavoro corale sono emersi in tutte le fasi della manifestazione: da quella preparatoria culminata con la scelta di relatori particolarmente qualificati, a quella dei lavori in aula, al momento clou rappresentato dalle escursioni preparate con estrema cura, secondo le migliori tradizioni geografiche, e guidate, significativamente, dagli stessi Coppola (Matera), Viganoni (Vulture-Melfese) e Stanzione (Val d’Agri e Parco Nazionale del Pollino) affiancati da allievi molto preparati e da altri autorevoli colleghi.

I soci d’onore Dematteis, Haubrich, Pantaleo Guarini e Staluppi

A Potenza sono state proclamate soci d’onore persone che hanno significativamente dedicato molta parte della loro esistenza – con competenza, generosità e
passione – alla didattica della Geografia e alla ricerca nella nostra disciplina. Giuseppe Dematteis – oltre ad essere stato presidente della Sezione Piemonte e ad essere sempre disponibile alle richieste di intervento didattico dell’AIIG nazionale e della sua regione – è cattedratico da decenni a Torino. Vanta circa quattrocento pubblicazioni scientifiche in cui ha trattato soprattutto temi relativi ai metodi e alle teorie della geografia, alla geografia urbana e regionale, ai rapporti tra geografia, pianificazione e politiche territoriali in Italia e in Europa. Per il valore dei suoi scritti viene considerato tra i più prestigiosi geografi italiani ed è tra i più noti a livello internazionale. Lucrezia Pantaleo Guarini è la prima socia della scuola elementare di tutta l’AIIG, facendone parte dall’anno 1977-78. È stata vicepresidente della sezione di Bari per dodici anni fino al 1990. Ha partecipato attivamente a ben ventiquattro convegni nazionali presentando numerose ed interessanti comunicazioni didattiche, collegate alla propria esperienza scolastica durante la quale è sempre riuscita a far comprendere e apprendere le strutture di base della nostra disciplina agli scolari. Pur essendo in pensione da vari anni, ed ormai ultra ottantenne, continua in modo volontario a consigliare e a seguire le giovani colleghe della scuola primaria nella loro attività didattica. Giuseppe A. Staluppi, autore di numerosissimi manuali, memorie e articoli, soprattutto nell’ambito della didattica della geografia, ha messo sempre a disposizione la sua straordinaria esperienza, maturata nel campo dell’insegnamento e della formazione dei docenti, a favore dell’AIIG.
Dirigente nazionale dal 1974 al 2002 (tesoriere dal 1976 al 1982; segretario dal 1979 al 1985; vicepresidente dal 1991 al 1998), anche a livello locale il suo impegno è stato eccezionale, sviluppandosi non soltanto in Lombardia (segretario dal 1972 al 1981, presidente dal 1989 al 2006, presidente della sezione di Brescia dal 1987 al 1989), ma anche nel Trentino-Alto Adige (fondatore della sezione regionale e presidente dal 1976 al 1985). A lui si deve il volume “50 anni tra ricerca e didattica. Materiali per una storia dell’Associazione Italiana Insegnanti di Geografia (1954-2004)”, pubblicato nel 2004, in
occasione del Cinquantenario dell’AIIG. Quest’opera è insieme un atto d’amore per l’AIIG e una raccolta preziosissima di informazioni sulla storia della nostra Associazione. Dell’illustre maestro tedesco Hartwig Haubrich, già presidente della Commissione per l’Educazione Geografica dell’Unione Geografica
Internazionale, si parla diffusamente a pag. 45 alla quale si rimanda anche per la fotografia.

Carlo Brusa

indice

1. L’indice

2. L’editoriale. di Carlo Brusa

CONTRIBUTI

3. Il 50° Convegno Nazionale , Potenza 19-23 ottobre 2007, di Davide Papotti

6. Relazione del Presidente all’Assemblea dei soci per l’anno sociale 2006-2007, di Gino De Vecchis

13. Alla scoperta di un inedito Garibaldi: “Lo spirito geografico” dell’Eroe dei dei Due Mondi, di Sara Zanoni

18. Griglia per il confronto e la valutazione dei libri di testo: proposta di uno standard, di Maria Fiori

22. Don Lorenzo Milani: geografo e storico, in Geografia diversa e preziosa, rubrica di Giacomo Corna Pellegrini

27. Anziani e Territorio, in Il pianeta degli uomini, rubrica di Giorgio Nebbia

LABORATORIO DIDATTICO

24. Geografi a fisica, geomorfologia e itinerari didattici in ambiente alpino, di Manuela Pelfini

31. Cartografia e didattica nella Scuola Secondaria di II grado: la rappresentazione dei territori europei, di Marco Mastronunzio

35. Insegnare geografia: l’esperienza (fortunata) di un giovane docente, di Valerio Raffaele

37. L’eredità culturale del geografo spagnolo Manuel Del Terán: dalla didattica scolastica alle ricerca universitaria, di Paolo Rovati

EVENTI E NOTE

40. Alla scoperta dell’Alvernia e di Vulcania, di Francesco Prinetti e Geneviève Crippa

41. Serbia and the Republic of SPRSKA in Regional and Global Processes, di Rosalina Grumo

42. Visita del Centro Tecnico Federale di Coverciano, di Alessandro Santini

42. Destini incrociati. geografie dell’instabilità, di Emanuele Bompan e Riccardo Pravettoni

43. L’Abruzzo tra i millenni, 30° anniversario dell’AIIG-Abruzzo, di Agnese Petrelli

44. Il Simposio UGI di Lucerna, di Giovanna Spinelli, Cristiano Giorda e Carlo Brusa

46. Recensioni e segnalazioni

48. Vita dell’Associazione

Copertina

Inserto fronte e retro:

IL TELERILEVAMENTO PER L’OSSERVAZIONE DEL NOSTRO PIANETA DALLO SPAZIO

Maurizio FEA, European Space Agency (ESA) – ESRIN, Frascati

Boxed
Wide

Main Background

Color Scheme