Festival delle Geografie di Levanto

Il Festival delle Geografie di Levanto nasce da un’idea dell’APS/ETS “Officine del levante” nell’intento di contribuire a ridare vigore e visibilità all’insegnamento della geografia. L’approccio multidisciplinare e originale che lo contraddistingue coinvolge relatori con caratteristiche di formatori e divulgatori, scelti perché in grado di assecondare il plurale delle geografie con le quali ciascuno di noi è chiamato a confrontarsi quotidianamente: i luoghi del cuore e della formazione, la lettura, i viaggi, la geopolitica, il clima, il cinema e le mappe.

Coerentemente con obiettivo che ne ha ispirato la nascita, nella sua quinta edizione il Festival si pone l’obiettivo di offrire, oltre al ricco programma di iniziative (lezioni, spettacoli, concerti), anche una formazione sulla didattica della geografia.

Il Festival è realizzato sotto la direzione di un comitato scientifico multidisciplinare, attraverso il patrocinio e il coinvolgimento dell’Associazione Italiana Insegnanti Geografia, della Regione Liguria, del Comune di Levanto, della direzione scolastica ligure, delle Università di Pisa e di Genova, del Cai e del Fai di La Spezia.

 

Il corso mira ad espandere le conoscenze sui diversi approcci e le diverse interazioni della geografia con altri ambiti e altre materie.

Attraverso gli interventi dei relatori i docenti disporranno delle seguenti nozioni teoriche:

  • Approfondimento del quadro di riferimento per la didattica della geografia
  • Correlazioni dirette tra geografia e fisica, biologia, musica, letteratura e geopolitica;

E delle seguenti nozioni pratiche:

  • Applicazioni delle suddette interazioni

Le conoscenze e le attività proposte saranno pensate come spunto per i docenti che lavorano con classi di studenti di scuola superiore.

 

Formazione certificata

È possibile iscriversi al corso di formazione erogato da AIIG attraverso la piattaforma SOFIA (ID: 56296) o compilando QUESTO MODULO D’ISCRIZIONE.
La partecipazione al corso è libera e gratuita.

Per ricevere l’attestato di partecipazione riconosciuto dal MIUR è necessario essere soci dell’AIIG (iscriviti ora).

 

 

Programma in breve:

Giovedì 22 aprile

 

14-15 – Sergio Giudici , Università di Pisa

Da 2500 anni crediamo che la Terra sia rotonda, perché?-

15-16 – Maria Antonella Galanti, Università di Pisa

Educazione al paesaggio come educazione alle differenze

16-17 – Donatella Fantozzi, Università di Pisa

Geografia e competenze di cittadinanza

17-18 – Paolo Macchia, Università di Pisa

Per una lettura simbolica della città

18-19 – Fabio Benente, Università di Genova

 Genovesi in Terrasanta

 

Venerdì 23 aprile

14-15 – Giovanni Donadelli, Università di Padova, AIIG

Il centro della mappa e le bussole. Orientamento e strumenti geografici per giovani geografi e geografe

15-16 – Giulia Chiara Ceresa, Università di Birmingham

Imparare la geografia attraverso i giochi di ruolo

15-17 – Michele Gerace, Scuola della complessità

La Repubblica del Mondo

17-18 – Riccardo Canesi, AIIG

Geografia e musica, possibili unità didattiche sul tema

18-19 – Stefano Schiapparelli  – Università di Genova

21 – Concerto: 45 giri per l’Italia. Alla scoperta delle nostre città attraverso le canzoni con Norberto Borzacca e Riccardo Canesi

 

Sabato 24 aprile

14.30 – Saluto del Professor Ettore Acerra, Dirigente scolastico Liguria

15.00 – inaugurazione del Festival con Riccardo Morri Presidente dell’Associazione Italiana Insegnanti Geografia e Antonella Primi presidente AIIG Liguria

15.30 – Frederick Bradley, presentazione del sito web “occhio al paesaggio”

16-18 per “restituire” al pubblico del Festival i lavori svolti nei giorni precedenti una tavola rotonda con i docenti responsabili (Canesi, Gerace, Donadelli e Giudici) sul tema della Geografia declinata nelle diverse discipline.

21- Reading show – Viaggio intorno alla mia camera di Xavier de Maistre (1794) testi scelti da Fausto Cosentino letti da Vittorio Ristagno